Clafoutis di ciliegie

Clafoutis_ciliegie

Finalmente sono riuscita a trovare il tempo per prepare il clafoutis di ciliegie. Sarà che me lo stavo sognando da questo inverno, sarà che le ciliegie erano davvero ottime, sarà che sono stata coadiuvata dal pargolo “grande”, ma mi è sembrato davvero ottimo e, come potete vedere dalla foto, non c’è stato verso di far attendere il figliolo per l’assaggio.
Vi consiglio di denocciolare le ciliegie, operazione che richiede un po’ di tempo, ma rende molto più apprezzabile il risultato.
La ricetta è quella di Giallozafferano, sebbene leggermente modificata.

Clafoutis di ciliegie
Per 6 persone
Ingredients
  • 500 g di ciliegie (potete modificare la dose in base alla teglia)
  • 100 g di zucchero
  • 90 g di farina
  • 3 uova
  • 200 ml di latte
  • 1 pizzico di sale
  • 2 cucchiai di brandy
Instructions
  1. Denocciolate le ciliegie e distribuitele uniformemente in una pirofila imburrata.
  2. Sbattete le uova con lo zucchero e, una volta ottenuto un composto spumoso, aggiungete la farina setacciata e il sale.
  3. Aggiungete il latte poco alla volta e infine il brandy.
  4. Versate il composto sopra le ciligie e cuocete in forno a 180° per circa 40 minuti.
  5. Lasciatelo raffreddare e poi mettetelo in frigorifero per almeno un paio d’ore.
Notes
Il mio consiglio è di prepararlo il giorno prima perchè è ottimo se gustato freddo.

 

Finto tiramisù

FintoTiramisù

Ancora non fa un gran caldo, ma meglio essere preparati. Il tiramisù classico è severamente proibito nel periodo estivo, vuoi per le uova crude, vuoi per il formaggio mascarpone. Che fare per non sentirne troppo la mancanza? Un finto tiramisù.
La ricetta, neanche a dirlo, è della zia A.

Finto tiramisù
Per 6 persone
Ingredients
  • 500 g di yogurt alla mela (cercate tra i prodotti per bambini)
  • 1/2 l di panna fresca
  • 1 l di succo d’ananas (meglio senza coloranti e conservanti)
  • 500 g di pavesini o savoiardi
  • una manciata di amaretti
Instructions
  1. Montate la panna e mescolatela allo yogurt.
  2. Bagnate i pavesini nel succo d’ananas e sistematene uno strato in una pirofila, poi coprite con uno strato di panna e yogurt.
  3. Proseguite in questo modo fino a esaurimento degli ingredienti, ma con l’accortezza di terminare con panna e yogurt.
  4. Sbriciolate gli amaretti e distribuiteli su tutta la superficie del dolce.
  5. Mettete in frigorifero per almeno tre ore.
Notes
La pirofila singola è sicuramente molto comoda, ma se lo preparate per gli ospiti preferite le monoporzioni che garantiscono un miglior effetto estetico. Per quella nella foto ho usato un coppapasta quadrato.

 

Oggi pancakes per colazione

Pancakes

Ricetta facilissima che ti fa cominciare la giornata con il piede giusto. Io seguo pedissequamente due ricette, entrambe ottime, con la differenza che una prevede di far riposare l’impasto e l’altra no. L’unico segreto è avere una buona padella antiaderente: fatela scaldare a fuoco medio senza aggiungere burro o altro e prima di versare una cucchiaiata di impasto, abbassate il fuoco al minino.
Se non avete tempo di far riposare l’impasto seguite la ricetta di Giallozafferano e in caso contrario quella di Annalisa Barbagli.
Tenete presente che se non riuscite a trovare lo sciroppo d’acero, potete sostituirlo con il miele di acacia e che l’abbinamento con i frutti di bosco è superlativo.

Clafoutis alle fragole

clafoutis_fragole

Il clafoutis classico con le ciliegie mature (la ricetta che uso io la trovate qua) è uno dei miei peccati di gola insieme al crumble di mele, così, per ingannare l’attesa delle ciliegie ho provato questa alternativa alla fragole che prevede anche qualche piccola differenza nella pastella. Ammetto che non sono esattamente la stessa cosa, ma è comunque molto buono.
Dopo questa ricetta vi saluto per qualche giorno perchè aprofittiamo del ponte per fare qualche giorno al mare…ovviamente le previsioni danno pioggia :-S

Clafoutis alle fragole
Per 6 persone
Ingredients
  • 300 g di fragole
  • 130 g di farina
  • 75 g di zucchero
  • 2 uova
  • 1/2 l di latte
Instructions
  1. Lavate le fragole, asciugatele e tagliatele a metà nel senso della lunghezza (se sono molto grosse anche in tre).
  2. Sbattete lo zucchero con le uova e quando il composto vi sembrerà spumoso aggiungete la farina, poca per volta.
  3. Aggiungete il latte poco alla volta e sempre mescolando per evitare che si formino grumi.
  4. Versate il tutto in una pirofila e diponete in superficie le fragole. A questo punto fate cuocere in forno a 180° per circa 30-40 minuti.
  5. Lasciate intiepidire e poi mettete in frigorifero per almeno un paio d’ora.
Notes
Per gustare al meglio questo dolce è bene toglierlo dal frigorifero una decina di minuti prima di servirlo. Ottimo con una spolverata di zucchero a velo.

 

Mini cupcake di zucca

mini_cupcakes_zucca

Lo so, la zucca non è esattamente primaverile, ma a mia discolpa posso dire che ne avevo un po’ nel freezer e non potevo certo aspettare il prossimo autunno e, in secondo luogo, qui la primavera è arrivata solo sul calendario.
Per concludere queste cupcakes sono davvero deliziose e morbidissime.
L’idea è della mitica Laurel Evans di un’americana in cucina, ma come sempre ho fatto qualche piccolo cambiamento.

Mini cupcake di zucca
Per circa 20 mini cupcake
Ingredients
  • 100 g di farina
  • 1/2 cucchiaino di lievito in polvere
  • 1 cucchiaino di spezie (noce moscata, zenzero, cannella)
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato
  • 1 pizzico di sale
  • 60 + 25 g di burro a temperatura ambiente
  • 100 g di zucchero
  • 1 uovo
  • 90 g di zucca
  • 110 g di Philadelphia
  • 120 g di zucchero a velo
  • noci spezzettate qb
Instructions
  1. Mettete la zucca dentro la carta d’alluminio e cuocetela in forno a 190° per circa 15 minuti e poi passatela al setaccio (NON frullatela perchè non viene un purè omogeneo). Fate raffreddare.
  2. Mescolate in una ciotolina tutte le spezie, il sale, il bicarbonato, il lievito e la farina.
  3. In una ciotola capiente lavorate bene 60 g di burro con lo zucchero e l’uovo.
  4. Incorporate il purè di zucca e poi il contenuto della ciotolina. Mescolate fino ad ottenere un impasto omogeneo.
  5. Riempite gli stampini per 2/3 e infornate a 180° per 10-15 minuti.
  6. Frullate il Philadelphia con il burro rimasto fino ad amalgamarli molto bene e poi unite lo zucchero a velo poco per volta. Il composto dovrà risultare liscio e cremoso.
  7. Con una sac à poche decorate le cupcakes con la glassa e i pezzetti di noce. Questa operazione va fatta poco prima di servire.
Notes
Se state pensando di rinunciare alla glassa, cambiate immediatamente pensiero. La goduria è tutta lì.