Cake pop

cake_pop_panettone

Lo so che non scrivo da moltissimo tempo, ma facciamo come gli amici veri che quando si sentono, anche dopo mesi, è come se si fossero visti il giorno prima.
Allora, avevo un avanzo di panettone che agonizzava nella mia cucina, quando sono incappata in questa ricetta del cucchiaio.it e ho pensato che fosse perfetta per i miei intenti di riciclo, motivo per cui ho anche cambiato un pochino gli ingredienti, ma vi assicuro che il risultato non ne ha risentito.

Cake pop
Per 6 cake pop
Ingredients
  • 55 g di panettone
  • 40 g di cioccolato bianco
  • 20 g di cioccolato fondente
  • 10 g di latte di mandorle
  • 20 g di mandorle sgusciate
Instructions
  1. Frullate il panettone e mettetelo in una ciotola.
  2. Sciogliete a bagnomaria il cioccolato fondente tritato con il latte, mescolando di continuo. Versate latte e cioccolato nella ciotola con il panettone. Impastate con le mani fino a ottenere un composto dalla consistenza simile a una pasta frolla. Formate delle palline e mettetele in freezer per 30 minuti circa.
  3. Nel frattempo tritate le mandorle con un coltello e sciogliete il cioccolato bianco a bagnomaria, poi lasciatelo raffreddare per pochi minuti.
  4. Prendete le palline di panettone e in ognuna inserite uno stuzzicadenti. Passate ogni lecca lecca così ottenuto nel cioccolato bianco e poi nella granella di mandorle.
  5. Riponete in frigorifero fino al momento di servire.

 

 

Torta di mele in cocotte

torta_mele_cocotte
Che dire? A colazione ci piacciono le torte di mele. Questa è velocissima e squisita, ma dovete procurarvi una cocotte. Ho dimezzato le dosi rispetto alla ricetta originale e ho sostituito la panna con il latte.
La ricetta è su una vecchia scheda nei miei raccoglitori e mi riesce difficile risalire alla fonte, ma credo che sia de Il cucchiaio d’argento.

Torata di mele in cocotte
Ingredients
  • 2 mele renette
  • succo di 1 limone
  • 2 uova
  • 1 bicchiere di zucchero
  • 1 e 1/2 bicchieri di farina
  • 1/2 bicchiere di latte
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • burro per la cocotte
  • zucchero a velo
Instructions
  1. Sbucciate le mele, tagliatele a fettine e irroratele con il succo di limone per evitare che anneriscano.
  2. In una terrina battete con la frusta le uova e lo zucchero, poi aggiungete la farina setacciata, il latte e il lievito.
  3. Imburrate la cocotte, versateci l’impasto e poi distribuiteci le mele.
  4. Incoperchiate il recipiente e fate cuocere il dolce per 1 ora in forno preriscaldato a 190°.
  5. Lasciatelo raffreddare senza togliere il coperchio e servitelo dopo averlo cosparso di zucchero a velo.
Notes
Ho utilizzato una cocotte di 19 cm di diametro.

 

Tarte Tatin perfetta

tarte_tatin

Certo era davvero molto tempo che non scrivevo sul blog, ma spero che mi perdonerete dopo aver provato questa tarte Tatin. Ci sono voluti alcuni esperimenti, ma alla fine sono arrivata alla ricetta perfetta, almeno per me. La prossima volta che tornerò a Parigi andrò a testare l’originale di Maxim’s e vedremo se corrisponderà :-)

Tarte Tatin
Per 8 persone
Ingredients
  • 200 g di farina
  • 225 g di burro
  • 150 g + 2 cucchiai di zucchero semolato
  • 3 cucchiai d’acqua molto fredda
  • 2 kg di mele Renetta o Annurca di piccola dimensione
  • 1 limone
Instructions
  1. Mettete i 3 cucchiai d’acqua in freezer.
  2. Mescolate nel mixer la farina, i due cucchiai di zucchero, 125 g di burro e azionate il mixer, poi aggiungete l’acqua e azionate di nuovo.
  3. Mettere l’impasto sulla spianatoia e lavoratelo velocemente fino a farne una palla, avvolgetela in un foglio di pellicola e mettetela in frigorifero.
  4. In una padella che possa andare in forno cuocete il restante burro e i 150 g di zucchero per alcuni minuti, mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno fino a ottenere un caramello di colore bruno. Tenete la fiamma bassa per non farlo bruciare e per evitare che lo zucchero cristallizzi aggiungete qualche goccia di limone.
  5. Toglietelo dal fuoco e lasciatelo intiepidire un po’.
  6. Sbucciate le mele e tagliatele a metà. Per non farle scurire irroratele con il succo di limone.
  7. Sistemate nella padella le mele, in piedi e molto vicine, a cerchi concentrici fino a ricoprire tutta la superficie della padella. Cuocetele per un paio di minuti, poi toglietele dal fuoco e lasciatele intiepidire.
  8. Scaldate il forno a 190°.
  9. Stendete la pasta in un disco spesso 2-3 mm e più largo della padella di circa 2 cm e poi mettetela sopra le mele sigillando gli orli tutt’intorno.
  10. Bucherellate la pasta e infornate per 20-25 minuti.
  11. Sfornate la torta e rovesciatela sul piatto da portata.
Notes
Se la servite con una pallina di gelato alla crema, vi manderà in estasi.

 

Crostata con crema di ricotta e fichi

crostata_ricotta_fichi

Ultima ricetta con i fichi e, dopo una pizza e un risotto, non poteva mancare un dolce. Sappiate che questa crostata è entrata nella lista dei miei dolci preferiti, ma che in famiglia è piaciuta solo a me.
La base non è una frolla, bensì una brisè, cosa che rende il risultato non troppo dolce nè stucchevole. Personalmente vi sconsiglio l’uso delle brisè già pronte per le preparazioni dolci e, se seguirete il mio consiglio, la domanda sarà: quale ricetta usare? Quella di Felder è una certezza, ma prevede l’utilizzo di un uovo e visto che nella farcia ce ne sono già tre, io ho preferito usare quella proposta in giallozafferano che non ne prevede l’utilizzo.
La ricetta era sul lato b del foglio di cui vi ho parlato qui.

Crostata con crema di ricotta e fichi
Ingredients
  • 200 g di farina
  • 100 g di burro
  • 1 pizzico di sale
  • 70 ml acqua ghiacciata
  • 300 g di ricotta fresca
  • 130 g di zucchero
  • 3 uova
  • 5 fichi
Instructions
  1. Frullate la farina con il burro a pezzetti appena tolto dal frigo e con un pizzico di sale fino a ottenere un composto sabbioso.
  2. Versate questo composto su un piano di lavoro e aggiungeteci poco alla volta l’acqua fredda. Impastate velocemente fino a raggiungere un composto sodo ed elastico.
  3. Avvolgetelo in una pellicola e lasciatelo riposare in frigorifero per 40 minuti.
  4. Pulite i fichi con un panno umido e poi tagliateli a spicchi senza sbucciarli.
  5. In una ciotola mescolate la ricotta con le uova e 100 g di zucchero fino a ottenere un composto liscio e omogeneo.
  6. Stendete la pasta brisè e con essa foderate uno stampo per crostate da 20 cm di diametro.
  7. Versate nello stampo la crema di ricotta e poi distribuiteci i fichi.
  8. Cuocete in forno caldo a 170° per circa 40 minuti.
  9. Cospargete la crostata con i 30 g di zucchero rimasti e lasciatela caramellare sotto il grill fino a che la superficie risulterà dorata.
Notes
Preparatela con un giorno d’anticipo perchè se le si dà il tempo di riposare qualche ora, darà il meglio di sè.

 

 

Crostata ai frutti di bosco

crostata_frutti_bosco

Un paio di anni fa mi trovavo dal mio dentista, che ha una sala d’attesa fornitissima di riviste, e mi misi a sfogliare Sale&Pepe. Non c’era niente in quel numero di particolarmente interessante, ma a certo punto mi si presenta questa crostata ed è stato amore a prima vista! Perchè ci ho meso tanto a regalarvela? Non lo so, forse ne ero un po’ gelosa 😉

Crostata ai frutti di bosco
Per 6 persone
Ingredients
  • Guscio
  • 200 g di farina
  • 100 g di burro
  • 1 uovo
  • 80 g di zucchero di canna
  • 1 cucchiaio di acqua ghiacciata
  • Ripieno
  • 180 g di mascarpone
  • 300 g di yogurt
  • 60 g di zucchero semolato
  • 2 rametti di menta
  • scorza di un limone
  • 3 vaschette di frutti di bosco (more, mirtilli, lamponi)
Instructions
  1. Lavorate la farina con il burro a pezzetti, l’uovo e lo zucchero di canna e aggiungete un cucchiaio di acqua ghiacciata.
  2. Appena l’impasto è pronto, avvolgetelo in un foglio di pellicola e mettetelo a raffreddare in frigorifero per un’ora.
  3. Nel frattempo preparate il ripieno: stemperate il mascarpone con lo yogurt e lo zucchero semolato, profumate con la scorza del limone grattuggiata e una dozzina di foglie di menta spezzettate. Versate la crema in un colino rivestito con un telo fine e lasciatela colare per un’ora in frigorifero.
  4. Stendete la pasta con il mattarello e rivestite uno stampo da crostata. Appoggiateci un foglio di carta da forno, copritelo con fagioli o sfere di ceramica e infornate a 200° per 15 minuti.
  5. Eliminate i fagioli o le sfere e la carta da forno e cuocete il guscio per altri 10 minuti. Poi sfornatelo e lasciatelo raffreddare.
  6. Poco prima di servire versate la crema sgocciolata nel guscio e distribuiteci i frutti di bosco.
Notes
Il guscio sarà abbastanza scuro e croccante a causa dello zucchero di canna, ma il mio consiglio è di non sostituirlo con quello semolato altrimenti la crostata diventerà stucchevole, così invece i contrasti sono perfetti.