Gnocchi di castagne

gnocchi_castagne

Come promesso, ecco la seconda ricetta con la farina di castagne. Questi gnocchi sono un piatto dal sapore insolito e il pesto, con l’aggiunta di maggiorana, ne costituisce l’abbinamento perfetto.

Gnocchi di castagne
Ingredients
  • 100 g di farina di castagne
  • 40 g di farina 0
  • 500 g di patate
  • 1 uovo piccolo (opzionale)
  • 1 mazzetto di basilico
  • 1 rametto di maggiorana
  • 2 cucchiai di pinoli
  • 1 cucchiaio di pecorino grattugiato
  • 1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
  • olio evo
  • parmigiano
  • sale
  • olio
Instructions
  1. Lessate le patate in acqua salata, sbucciatele e passatele ancora calde allo schiacciapatate.
  2. Setacciate le due farine, aggiungetele alle patate e lavorate fino a ottenere un impasto sodo e compatto. Staccatene un pezzetto e tuffatelo in acqua bollente: se non si disfa, non è necessario aggiungere l’uovo, altrimenti incorporatelo poco alla volta dopo averlo sbattuto.
  3. Tirate dei cordoncini di impasto, tagliateli a tocchetti e metteteli su un vassoio infarinato.
  4. Lavate il basilico e la maggiorana, sfogliatele e asciugatele.
  5. Tostate i pinoli in una padellina antiaderente, tritateli nel mixer con il basilico, la maggiorana, i formaggi, un goccio d’olio e un pizzico di sale.
  6. Lessate gli gnocchi e scolateli non appena vengono a galla.
  7. Conditeli con il pesto leggermente diluito con l’acqua di cottura.

 

Pane di castagne

pane_di_castagne

Nella mia dispensa campeggiava da tempo un pacchetto di farina di castagne, la cui scadenza incombeva senza possibilità di proroghe. Ho trovato un paio di ricette che mi hanno conquistata e vi presento subito la prima.
Questo pane meraviglioso, con una crostina croccante ma assai morbido all’interno e dal sapore un po’ amarognolo dovuto al cacao amaro, è perfetto con prosciutto crudo affumicato o speck, ma anche con burro e marmellata. Conserva perfettamente la sua morbidezza anche il giorno seguente oppure potete congelarlo per poi utilizzarlo al momento opportuno.
Se fate dei panini piccoli piccoli, possono rappresentare un perfetto antipasto per una cena invernale.
La ricetta l’ho trovata su Sale&Pepe, ma ho modificato leggermente il procedimento.
Scoprirete la seconda ricetta nella prossima puntata 😉

Pane di castagne
Ingredients
  • 350 g di farina 0 (io ho usato la manitoba)
  • 250 g di farina di castagne
  • 1 cucchiaio di cacao amaro
  • 25 g di lievito di birra
  • 2 cucchiai di burro
  • 1 cucchiaio di miele
  • sale
Instructions
  1. Stemperate il lievito in 1 dl di acqua tiepida con il miele e lasciate riposare per 10 minuti.
  2. Setacciate la farina 0 con quella di castagne, il cacao e due pizzichi di sale formando una fontana e versate nel centro il lievito.
  3. Iniziate a impastare incorporando poco alla volta 3 dl di acqua tiepida e il burro ammorbidito.
  4. Formate circa 12 palline e ponetele su una placca con carta da forno, copritele con un canovaccio umido e lasciatele riposare in un luogo caldo finchè non avranno raddioppiato il loro volume.
  5. Cuocete i panini in forno a 180° per 30-40 minuti.
  6. Serviteli tiepidi o freddi.

 

Non il solito castagnaccio

Non è il solito perchè questo è lievitato ed è una meraviglia. Da servire tassativamente con crema di marroni e, se ve ne rimane un po’, domani vi dico cosa farne.

Castagnaccio lievitato

Ingredients
  • 250 g di farina di castagne
  • 120 g di zucchero
  • 2 uova
  • 4 dl di latte
  • 2 cucchiai di cacao amaro
  • 5 cl di olio di girasole (io ho usato quello d’oliva)
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 cucchiaio di mandorle a filetti
  • 1 vasetto di crema di marroni
Instructions
  1. Setacciate la farina di castagne con il cacao e il lievito.
  2. Mescolate il latte con l’olio.
  3. Montate le uova con lo zucchero e incorporate il mix di farina e la miscela di latte e olio.
  4. Rivestite uno stampo rotondo con la carta da forno bagnata e strizzata, versatevi l’impasto e cospargete con i filetti di mandorle.
  5. Cuocete a 180° per 45 minuti.

Fonte: Sale&Pepe – novembre 2011