Pane di castagne

pane_di_castagne

Nella mia dispensa campeggiava da tempo un pacchetto di farina di castagne, la cui scadenza incombeva senza possibilità di proroghe. Ho trovato un paio di ricette che mi hanno conquistata e vi presento subito la prima.
Questo pane meraviglioso, con una crostina croccante ma assai morbido all’interno e dal sapore un po’ amarognolo dovuto al cacao amaro, è perfetto con prosciutto crudo affumicato o speck, ma anche con burro e marmellata. Conserva perfettamente la sua morbidezza anche il giorno seguente oppure potete congelarlo per poi utilizzarlo al momento opportuno.
Se fate dei panini piccoli piccoli, possono rappresentare un perfetto antipasto per una cena invernale.
La ricetta l’ho trovata su Sale&Pepe, ma ho modificato leggermente il procedimento.
Scoprirete la seconda ricetta nella prossima puntata 😉

Pane di castagne
Ingredients
  • 350 g di farina 0 (io ho usato la manitoba)
  • 250 g di farina di castagne
  • 1 cucchiaio di cacao amaro
  • 25 g di lievito di birra
  • 2 cucchiai di burro
  • 1 cucchiaio di miele
  • sale
Instructions
  1. Stemperate il lievito in 1 dl di acqua tiepida con il miele e lasciate riposare per 10 minuti.
  2. Setacciate la farina 0 con quella di castagne, il cacao e due pizzichi di sale formando una fontana e versate nel centro il lievito.
  3. Iniziate a impastare incorporando poco alla volta 3 dl di acqua tiepida e il burro ammorbidito.
  4. Formate circa 12 palline e ponetele su una placca con carta da forno, copritele con un canovaccio umido e lasciatele riposare in un luogo caldo finchè non avranno raddioppiato il loro volume.
  5. Cuocete i panini in forno a 180° per 30-40 minuti.
  6. Serviteli tiepidi o freddi.

 

Zucchine ripiene

zucchine_ripiene

Siamo sempre nell’agosto del 2004 e sempre in tema “sere d’estate”. La cucina italiana propone questo piatto semplice, leggero e gustoso, ovviamente anche facile da realizzare. Vi consiglio di prepararlo con anticipo e servirlo a temperatura ambiente, in questo modo i sapori si amalgamano e danno il meglio. Potete servire queste zucchine come antipasto oppure come secondo, ammesso che ci abbiniate un’insalatina fresca.
Come sempre vi regalo una versione un po’ modificata.

Zucchine ripiene
Per 4 persone
Ingredients
  • 4 zucchine rotonde
  • 100 g di petto di pollo
  • 30 g di pane grattugiato
  • 2-3 cucchiai di pesto
  • sale
Instructions
  1. Spuntate le zucchine, svuotatele della polpa lasciando un centimetro dal bordo, salatele e cuocetele a vapore per circa 10 minuti. Devono risultare croccanti.
  2. Lessate la carne e tritatela.
  3. Mescolate la carne, il pesto, il pane grattugiato e 50 g di polpa delle zucchine.
  4. Con questo composto riempite le zucchine, ungetele con un filo d’olio e poi passatele in forno a gratinare per 15 minuti.

 

 

Vellutata di peperoni con quenelle di mozzarella

vellutata_peperoni

Perfetta per le sere d’estate! L’ho servita come antipasto perchè i peperoni potrebbero risultare un po’ difficili da digerire e non mi sembrava il caso di servirne una quantità consistente, comunque ci è piaciuta davvero tanto.La ricetta è del mitico Sergio Barzetti.

Vellutata di peperoni con quenelle di mozzarella
Per 6 persone
Ingredients
  • 60 g di pomodori perini
  • 1 peperone rosso
  • 6 fette di pane tipo Altamura (io ho usato quello toscano)
  • 12 foglie di basilico
  • 200 g di mozzarella di bufala
  • 1 patata
  • 1 pizzico di zucchero
  • 1 foglia di alloro
  • sale
  • olio evo
Instructions
  1. Sbucciate la patata e tagliatela a fettine, poi fatela rosolare con un filo d’olio e una foglia di alloro.
  2. Aggiungete 3 foglie di basilico, i pomodori e il peperone lavati e tagliateli a pezzetti.
  3. Coprite con acqua, aggiugete un pizzico di sale e uno di zucchero e cuocete per circa 25 minuti.
  4. Eliminate la foglia di alloro, frullate e riportate sul fuoco per qualche minuto.
  5. Tostate le fette di pane e insaporitele strofinandoci sopra le foglie di basilico rimaste.
  6. Frullate la mozzarella con un cucchiaio d’olio.
  7. Servite la vellutata nelle ciotoline e irroratele con un filo d’olio, aggiungete le fettine di pane e adagiateci sopra le quenelle di mozzarella.
Notes
Visto che le temperature non sono esattamente polari, servitela tiepida.

 

Insalata d’orzo

insalata_orzo

Un’insalata estiva e facilissima. Perdonatemi se le dosi sono microscopiche, ma ho usato gli avanzi che avevo in dispensa. Potete usare questa ricetta per preparare un antipasto, ma anche un piatto unico.

Insalata d’orzo
Per 1 persona
Ingredients
  • 100 g di orzo lessato
  • 30 g di fagiolini lessati
  • 6 pomodori datterini
  • 2 pomodori secchi sott’olio
  • 3 gamberi
Instructions
  1. Tagliate in due i pomodori datterini e a tocchetti quelli secchi.
  2. Unite l’orzo con i fagiolini e i due tipi di pomodoro.
  3. Sgusciate i gamberi, tagliateli a pezzetti e fateli cuocere in una padella con un filo d’olio. Una volta cotti (ci vorranno pochi minuti) uniteli all’insalata.
  4. Condite con olio e regolate di sale e pepe a piacere.

 

Cheesecake salata

Cheesecake_salata

Un’intera settimana di sole non può che farci venir voglia di cibi freschi. Ecco qua la mia proposta facile facile e, ovviamente, gustosissima.

Cheesecake salata
Per 2 persone (forse 3)
Ingredients
  • 80 g di cracker
  • 250 g di stracchino
  • 1 dl di panna fresca
  • 10 g di gelatina in fogli
  • 50 g di rucola
  • 100 g di prosciutto crudo (deve essere di qualità, mi raccomando)
  • 40 g di burro
  • sale
  • pepe
Instructions
  1. Fate fondere il burro. Frullate i cracker con una decina di foglie di rucola. Poi aggiungete il burro fuso e continuate a frullare.
  2. Trasferite il composto negli stampini individuali (usate quelli a cerniera oppure dei tagliapasta), schiacciatelo e fate in modo che si compatti bene. Metteteli in frigo per almeno un’ora.
  3. Mettete a bagno la gelatina in acqua fredda per una decina di minuti. Scaldate 1/3 della panna e fateci sciogliere la gelatina strizzata.
  4. Lavorate lo stracchino con il resto della panna, sale e pepe (potete usare anche un frullatore a immersione), e quando è ben amalgamato aggiungete il composto di gelatina e panna.
  5. Versate questa crema negli stampini e lasciate in frigorifero almeno 6 ore.
  6. Al momento di servire togliete i tortini dagli stampi, metteteli sui piatti e decorate con il prosciutto e la rucola rimasta.
Notes
Non lesinate sul prosciutto, nè sulla rucola, entrambi necessari per dare il giusto contrasto allo stracchino.