Risotto agli asparagi in purezza

Risotto_asparagi

E’ tempo di asparagi e quindi obbligatorio aprofittarne. Uno degli chef de La prova del cuoco (non chiedetemi il nome, nè la puntata perchè non me li sono segnati) ha sottolineato la sua predilezione nel far risaltare il sapore della materia prima quando questa è di ottima qualità e dal sapore così delicato come gli asparagi. Posso non essere d’accordo?
Durante la puntata lo chef ha proposto un timballo di riso con gli asparagi e il culatello. Io ho tolto il culatello, che sono sicura ci starebbe benisimo, ma ho preferito non fuorviare la delicatezza degli asparagi e cambiato un po’ le dosi volendo ottenere un risotto e non un timballo, ma i consigli principali per mantenere la “purezza” li ho seguiti attentamente.

Risotto agli asparagi in purezza
Per 4 persone
Ingredients
  • 250 g di riso
  • 400 g di asparagi verdi
  • 100 g di crescenza
  • latte qb
  • olio
  • sale
Instructions
  1. Pulite gli asparagi, tagliatene le punte e fatele cuocere in acqua salata (sarà questo il vostro brodo che userete per la preparazione del risotto).
  2. Tagliate i gambi a rondelline e fatele rosolare in un po’ d’olio.
  3. Aggiungete il riso e fate rosolare a fuoco vivace per qualche minuto.
  4. Abbassate la fiamma e cominciate ad aggiungere il brodo di asparagi.
  5. Poco prima del termine della cottura aggiungete un goccio di latte.
  6. Quando il riso è cotto, ma ancora al dente, spegnete il fuoco e mantecate con la crescenza.
  7. Servite decorando con le punte di asparagi.
Notes
Ho sostituito il burro della ricetta originale con l’olio e per questo motivo ho aggiunto un goccio di latte. Questo mi ha permesso di riequilibrare la morbidezza, senza interferire con il sapore.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *