La casa di ringhiera

la_casa_di_ringhiera

Non lo definirei esattamente un giallo, bensì un libro corale dove i protagonisti sono gli abitanti della casa di ringhiera. E’ un libro ben scritto, ma non adatto a chi sta cercando un po’ di suspense o un grande colpo di scena.
E’ un susseguirsi di equivoci che sconvolgono il quieto universo della casa, movimentando un po’ il tran tran dei vari personaggi. Ma tutto è bene quel che finisce bene e il protagonista Amedeo Consonni, tapezziere in pensione che come passatempo archivia le notizie su delitti feroci, guiderà incosapevolmente l’indagine principale alla soluzione.

Parole in prestito: Gianmarco aveva letto in un libro che aveva consultato segretamente in biblioteca che l’alcol è come un mostro, che ha una forza superiore a quella di migliaia di uomini. E che un uomo solo contro la forza dell’alcol non può farcela, a patto che non si faccia aiutare da un’altra forza del tutto superiore…”

La casa di ringhiera
di Francesco Recami
Sellerio editore Palermo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *