Dieci piccoli indiani

dieci_piccoli_indiani

Quando ero piccola avevo letto parecchi libri di Agatha Christie e mi era rimasto il ricordo di letture piacevoli e accattivanti, così quando sono entrata in libreria e ho visto questo, che mancava nella mia libreria, pure scontato del 25%, non ho resistito.
C’è un’isola, una splendida villa e dieci persone che non si conoscono. Una voce registrata su un disco li accusa di essere tutti assassini scampati alla giustizia e, uno dopo l’altro, diventano vittime di un “giustizierie” invisibile.
L’idea è senza dubbio geniale e il libro è ben scritto, ma qualcosa mi ha lasciata un po’ delusa. Non so se la responsabilità è da imputare alle aspettative, falsate dal ricordo delle letture infantili, ma sebbene la trama sia incalzante e ci sia il tentativo di tratteggiare psicologicamente i personaggi, non ho avuto la sensazione di aver letto un capolavoro.

Parole in prestito: “In qualunque momento della nostra vita abbiamo la morte alle spalle.”

Dieci piccoli indiani
di Agatha Christie
ed. Oscar Mondadori

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *