Non abbiamo imparato niente

Contro i tagli alla cultura

Francia, Assemblea costituente, 1848 e 1849.
Victor Hugo prende la parola per dichiarare la sua opposizione alla volontà del governo di ridurre le spese per la cultura. “Fare questi tagli impedisce la crescita civile della popolazione e metterebbe a repentaglio le basi stesse dell’organizzazione sociale.”
Lascia allibiti che parole così attuali siano state pronunciate più di centicinquant’anni fa.
Ma la storia non dovrebbe insegnare a non ripetere gli errori già commessi?
Temo, purtroppo, che il problema non sia insito nell’insegnante, bensì negli studenti.

Contro i tagli alla cultura
di Victor Hugo
ed. Ibis

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *