Diario di scuola

Diario di scuola

Una lettura obbligatoria per ogni insegnante, dalle elementari in poi, e per ogni genitore con bimbi in età scolare e non.
Daniel Pennac è stato professore di francese ed è uno scrittore di successo, ha vinto il Premio internazionale Grinzane Cavour e nel 2005 è stato insignito della Legion d’onore per le arti e la letteratura. Nessuno, quindi, avrebbe mai sospettato che fosse appartenuto alla categoria dei somari e invece è così, lo racconta con grande passione in questo libro incredibile. Da alunno somaro a professore, con onestà e profondità Pennac ci fa rivivere la sua esperienza restituendoci il peso di angoscia che spesso i somari si portano addosso. Rarissimi sono stati i professori che, facendo realmente il loro mestiere, sono riusciti a salvarlo. Così, tra i ricordi autobiografici emergono riflessioni, mai banali, sulla pedagogia, sull’istituzione scuola e sul bambino nella società contemporanea.
Cosa dobbiamo dunque chiedere agli insegnanti? “Vi chiediamo di aggiungere a tutte le vostre conoscenze l’intuizione dell’ignoranza, e di andare a ripescare i somari, è questo il vostro lavoro!”. Niente più scuse.

Parole in prestito: “Il sapere è anzitutto carnale. Le nostre orecchie e i nostri occhi lo captano, la nostra bocca lo trasmette. Certo, ci viene dai libri, ma i libri escono da noi. Fa rumore, un pensiero, e il piacere di leggere è un retaggio del bisogno di dire.”

Diario di scuola
di Daniel Pennac
Ed. Feltrinelli

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *