n.48 – Colosso dell’Appennino

pratolino

Prima gita fuori porta in formato “famiglia a 4”. Optiamo per il parco mediceo di Pratolino, fresco, ombreggiato e non troppo lontano dalla città.
Il parco, perfetto per un picnic con i suoi grandi prati e alberi frondosi, è dominato dal Colosso dell’Appennino del Gianbologna.
Quando venimmo l’anno scorso la statua era completamente coperta per restauro e, avendo letto che ora era finalmente visibile, siamo andati subito al laghetto per ammirarla…era ancora coperta!
Forse saremo più fortunati una terza volta e chissà, magari riusciremo anche a visitare le stanze e le grotte artificiali costruite al suo interno su tre piani, illuminate da aperture invisibili da fuori.
La statua del gigante è l’unica meraviglia sopravvissuta di ciò che era questo giardino nel Seicento: un universo magico con labirinti, nascondigli segreti, fontane e giochi d’acqua.
A quel tempo la fama di Pratolino fece il giro d’Europa.
Se siete a Firenze per l’ennesima volta e volete vedere qualcosa di diverso, ve lo consiglio caldamente.

Si può raggiungere facilmente con la l’autobus 25A con partenza da piazza S.Marco.
Potete controllare il percorso e gli orari sul sito dell’Ataf di Firenze.

Potete trovare ulteriori notizie e il programma degli eventi sul sito della provincia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *