La panne

la_panne

Volete un libro insolito, una storia nuova, un finale a sorpresa? Eccovi serviti.
Alfredo Traps, rappresentante di articoli tessili, è costretto a fermarsi in un piccolo paese a causa di un problema all’auto. Non ne è molto contrariato perchè una notte fuori casa può sempre offrire un’avventura e così sarà, ma non del genere che si aspettava.
Trova posto per la notte nella bella casa di un vecchio giudice ora a riposo. Per la serata è prevista una cena con tre amici del giudice, tutti ex uomini di legge, che si dilettano a rifare famosi processi storici. Certo, il gioco è più divertente se l’imputato è vivo, nonchè presente. Traps, incuriosito, si presta al gioco che si fa inquietante, passando da finzione a realtà per poi tornare di nuovo gioco. Il rappresentante si confessa e, attraverso gli occhi del pubblico ministero, gli sembra che la sua vita banale acquisti peso e interesse, ma quale sia la posta in gioco non sembra capirlo.

La panne
Una storia ancora possibile
di Friedrich Dürrenmatt
ed. Einaudi

L’uomo con la mano alzata

uomo_con_mano_alzata

Ho acquistato questo libro su Amazon e così ho scoperto troppo tardi che era il terzo con protagonista il commissario Canti. Ero leggermente contrariata, ma per sapere se mi ero persa qualcosa di bello dovevo prima leggere questo.
Siamo a Milano e il commissario Canti indaga sull’omicidio di un gallerista con il supporto della sua fidanzata Rosa, storica dell’arte e ben introdotta nell’ambiente. Così l’indagine si dipana insieme alla vita dei personaggi regalando quanche perla: “…una pasta alle vongole dove i vari ingredienti sembravano starsene ciascuno per conto proprio senza neppure tentare di fare amicizia..”.
Nel risvolto di copertina il libro viene descritto come “uno sguardo disincatato sul mondo dell’arte, impietoso nel mostrare i molti vizi nascosti, in un giallo classico all’italiana, dove mistero e delitto lasciano ampio spazio all’umanità dei personaggi e alla normalità delle loro esistenze”. Non avrei saputo descriverlo meglio.
Un libro piacevole, ma non imperdibile.

Parole in prestito: “Quando si tratta di dirla a qualcuno, di esprimerla a voce alta, di tirarla fuori dal silenzio dei nostri pensieri, un’idea che ci era ronzata per la testa, appare all’improvviso diversa. Si ha paura di passare per sciocchi, e che quell’idea non regga al suono della voce.”

L’uomo con la mano alzata
di Sergio Vanni
Eclissi editrice

 

Insalata di farro

insalata_di_farro

E’ vero che le temperature si sono abbassate, ma io ho ancora voglia di piatti estivi. Questa ricetta l’ho provato in vacanza al mare quindi non chiedetemi le dosi esatte, ma andate a occhio, cercando di ottenere un certo equilibrio cromatico. Quello del sapore verrà di conseguenza.

Insalata di farro
Ingredients
  • farro
  • rucola
  • pomodori datterini
  • pomodori secchi sott’olio
  • olive taggiasche
Instructions
  1. Lessate il farro e fatelo raffredare avendo cura di mescolarlo con un po’ d’olio evo.
  2. Aggiungete a piacere gli altri ingredienti tagliati a pezzetti e lasciate insaporire almeno un’oretta. Meglio se la preparate il giorno prima senza la rucola, che andrete ad aggiungere all’ultimo momento.

Luna di Luxor

Luna_di_Luxor

Stefania Bertola fa parte delle mie letture estive ormai da parecchi anni e la ritrovo sempre con piacere, è una certezza assoluta. Se hai bisogno di un po’ di ottimismo o stai semplicemente cercando una sana lettura da ombrellone (è un po’ tardi per dirvelo, me ne rendo conto), la risposta è sempre la stessa: Stefania Bertola.
Intrecci perfetti al limite dell’assurdo, personaggi farseschi eppure credibili, battute irresistibili, tutto questo lo trovate nei libri di questa autrice. Perfetta la descrizione che ne dà Luciana Littizzetto: “un sorsetto di spumante a stomaco vuoto”. Provatela e ne divorerete ogni romanzo.
Per amor del vero devo dirvi che Romanzo rosa, suo ultimo romanzo, non mi ha entusiasmato, ma è comunque godibile e Luna di Luxor, sua opera prima ora ripubblicata, non presenta il ritmo perfetto dei successivi, ma le battute esilaranti e alcune scene surreali, lo rendono un ottimo preludio al piacere dei libri successivi.
Ovviamente è adatto solo a chi non si vergogna di apprezzare i romanzi chick lit.

Parole in prestito: “…ma dal giorno del loro matrimonio, avvenuto trent’anni prima, l’amabile signora aveva spesso dovuto trattenersi dall’infierire su quella scatola cranica puramente ornamentale.”

Luna di Luxor
di Stefania Bertola
Salani Editore